Arrestato Macho, collaboratore di Vasco Rossi, trovato con 30 g di cocaina


Ieri mentre Vasco Rossi dormiva nel suo yacht, a pochi metri in linea d’aria, nel porticciolo di Sanremo, i Carabinieri dopo aver ricevuto una soffiata hanno arrestato il suo più fedele collaboratore, Massimiliano ‘Macho’ Barbieri, accusato di detenzione di droga a fini di spaccio.
La droga, 30 grammi di cocaina, è stata trovata nascosta in un faro posteriore del suo suv Volkswagen Tuareg ed è stata rinvenuta, quando avendo ricevuto la soffiata le forze dell’ordine hanno invitato Macho a seguirli in commissariato. Sulla vettura era stato nascosto anche un bilancino di precisione
Ai Carabinieri Barbieri avrebbe dichiarato: ‘È la mia droga‘. Anche se la dose sembra eccessiva per essere considerata ad ‘uso personale‘. Infatti, visto il quantitativo, è scattato l’arresto immediato del trentaseienne milanese, stretto collaboratore di Vasco, incensurato e mai segnalato alla Prefettura.
Pare che la soffiata aveva confidato ai Carabinieri che in giornata sarebbe arrivato un suv che avrebbe rifornita una delle barche ormeggiate.
Vasco “è ‘estraneo a questa vicenda”, come tiene a precisare l’ufficio stampa del cantante.
Dormiva in barca. Dell’arresto ha saputo a cose fatte, è dispiaciuto e stupito”.
A rilasciare queste dichiarazioni è stato il portavoce perché Vasco, ha lasciato sanremo, abbandonando il suo yacht ormeggiato al molo di Portosole.

2 risposte a “Arrestato Macho, collaboratore di Vasco Rossi, trovato con 30 g di cocaina”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *